Deep water culture

Funzionamento:

L'acqua ricca di nutrienti viene fatta circolare attraverso canali lunghi ad una profondità di circa 20 cm mentre le zattere (solitamente polistirolo) galleggiano sopra. Le piante sono sostenute all'interno di fori presenti nelle zattere. Le radici delle piante pendono nell'acqua ricca di nutrienti e ossigenata, dove assorbono grandi quantità di ossigeno e sostanze nutritive che contribuiscono a condizioni di crescita rapida.

Questo metodo è il più comune nell’ambito della grande distribuzione, quando si propende per la coltivazione di una coltura specifica (tipicamente lattuga, foglie di insalata o basilico) ed in cui si ha un'alta densità di pesce (fino a 10-20 kg di pesce per m3 di acquario). Tuttavia, può essere adattato a un basso coefficiente di densità della produzione ittica.

L’acqua scorre per gravità dalle vasche dei pesci, attraverso il filtro meccanico e nel biofiltro. L'acqua viene pompata in due direzioni attraverso un connettore a "Y". Un po’ d'acqua viene pompata direttamente nella vasca dei pesci, la rimanente viene distribuita in modo equivalente attraverso i canali. L'acqua scorre, sempre per gravità, attraverso i canali di crescita in cui si trovano le piante per poi uscire dai canali e restituita al biofiltro, dove nuovamente viene pompata nel serbatoio o nei canali dei pesci.

Tuttavia, quando si utilizza una bassa densità di pesce, il DWC può essere progettato senza l'utilizzo di contenitori di filtrazione esterni, meccanici o biologici. In questo sistema, l'acqua scorre per gravità dalle vasche dei pesci direttamente nei canali DWC.

Vantaggi:

Il principale vantaggio del DWC è l’ammortizzamento di tutte le spese iniziali.

Si tratta di una valida alternativa per i coltivatori principianti interessati a coltivare fuori suolo. Inoltre, non dimentichiamoci che i risultati più importanti si avranno al momento del raccolto. Un maggiore assorbimento di sostanze nutritive significa anche piante con cime di qualità superiore, rese più elevate ed un "high" più intenso. Una coltivazione in suolo non potrà mai competere con una coltivazione idroponica, in quanto le radici non ricevono la stessa quantità d'ossigeno apportata da un flusso d'aria costante. Inoltre, si tratta di un sistema che può essere ampliato. Il principio è lo stesso anche per la coltivazione di più piante.